Laura Freddi racconta i suoi amori

di Gioia Bò Commenta

laura-freddiPoche apparizioni sul piccolo schermo negli ultimi anni, limitate a qualche ospitata in veste di opinionista. Ma che fine ha fatto Laura Freddi, dopo la fortunata esperienza a Buona Domenica?

In questi due anni ho viaggiato molto. Ho evitato i reality e non mi sovraespongo con le ospitate perché se devo fare una cosa, deve piacere innanzitutto a me, devo crederci. Ho scoperto su internet, che è veramente il mondo, di avere tantissimi fan, tra cui anche donne. Ricevo complimenti e testimonianze d’affetto. Le parole che leggo mi danno gioia. Invece mi offendono talvolta coloro, alcuni giornalisti, che mi definiscono meteora. Se sono io una meteora che ho cominciato a fare questo lavoro da quando non avevo nemmeno diciotto anni…

La confessione arriva direttamente da Affaritaliani, che è riuscito a strappare all’ex showgirl un’intervista esclusiva, nella quale si affrontano temi che vanno dall’amore alla politica, dal lavoro alla voglia di maternità.

Ma quello che più ci interessa in questa sede è il capitolo sentimentale, visto che i suoi tanti amori (Paolo Bonolis, Fabio Galante, Daniele Bossari, Claudio Casavecchia) hanno fatto chiacchierare non poco negli anni passati. In particolare Laura ricorda con piacere il periodo trascorso al fianco di Bonolis:

Con Paolo ho vissuto cinque anni belli e intensi. E’ finita perché i tempi non erano maturi… Mi spiego: io ero giovane e desiderosa di progetti. Uno su tutti, quello di sposarmi e di avere tanti figli. Ma Paolo era ancora alle prese con la sua ex moglie e con suo figlio per cui non aveva testa. Lui è una persona speciale. Quando stavamo insieme, ricordo il suo carattere “ombroso”. Amava chiudersi e leggere tante ore. Lo avevo conosciuto da ragazzina a “Non è la Rai” ed era stato amore.

Un accenno anche all’attuale moglie del conduttore, Sonia Bruganelli:

So che la moglie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>