Britney Spears (non) rassicura i fan : tante falsità

di Valentina Cervelli Commenta

Britney Spears rompe il silenzio che in pratica la avvolge da gennaio e (non) rassicura i fan attraverso un video pubblicato sul suo Instagram: la verità? Sembra solo un tentativo di damage control.

Arrivato tra l’altro a stretto giro dalle foto pubblicate relative alla sua uscita dalla clinica dove teoricamente sarebbe entrata in modo volontario per affrontare lo stress ed i problemi nati teoricamente per via della malattia del padre. La  storia in realtà sarebbe diversa ed in qualche modo, già solo vedendo le immagini della donna, è automatico pensare che non si sia trattato di semplice stress quanto del fatto che Britney Spears si stia rifiutando di prendere delle medicine che le consentono di curare in modo adeguato i suoi problemi mentali.

La cantante non dovrebbe vergognarsi di tali problemi ma curarsi in modo adeguato per stare bene. Ecco cosa ha detto nel corso della clip:

Volevo salutarvi, perché le cose che vengono dette sono semplicemente fuori controllo!!! Wow!!! Ci sono voci, minacce di morte alla mia famiglia e al mio team, e solo così tante cose assurde che vengono dette. Sto cercando di prendermi un momento per me stessa, ma tutto quello che sta succedendo mi sta rendendo più difficili le cose. Non credere a tutto ciò che leggete e sentite […]. La mia situazione è unica, ma prometto che sto facendo il meglio in questo momento 🌸🌸🌸 Potreste non sapere questo su di me, ma io sono forte e difendo ciò che voglio! Il vostro amore e la vostra dedizione sono incredibili, ma quello di cui ho bisogno in questo momento è un po di privacy per affrontare tutte le cose difficili che la vita mi sta facendo trovare sulla mia strada strada. Se poteste farlo, ve ne sarei per sempre grata. Vi amo.

Speriamo bene per lei ed i suoi figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>