Barbara D’Urso: “Andrò a trovare Fabrizio Corona”

di Elide Messineo Commenta

Solo una settimana fa Barbara D’Urso annunciava di aver deposto le armi contro Fabrizio Corona, che dal carcere le aveva scritto una lettera per scusarsi.

Barbara D'Urso

Anche la conduttrice Mediaset ha deciso di occuparsi del caso e dopo aver ospitato Gabriella Corona in studio, nella puntata di ieri di Domenica Live ha fatto un altro annuncio. Vista la situazione e visto che ormai non c’è più rancore (e magari, viene da aggiungere, visti gli ascolti che fa), andrà a trovare Fabrizio Corona:

Mi ha chiesto di andare a trovarlo in carcere, ci andrò. Mi ha scritto lettere su lettere e mi ha fatto capire che sa di aver sbagliato.

Nel frattempo si è occupata della faccenda anche Selvaggia Lucarelli che, come molti altri, non vede di buon occhio questa riappacificazione e che ha detto la sua sul carcere meritato o no per Corona:

Io ci credo che Fabrizio stia male. Del resto il carcere fa schifo, suppongo che abbia una personalità più borderline chi in carcere si trova bene. Credo, senza finti buonismi, che il carcere se lo sia cercato e meritato. Riconoscerlo, non è voler male a Fabrizio, è aiutarlo, spostando la discussione sul piano dell’onestà intellettuale. In tutto ciò, credo anche che questi quasi due anni di galera siano più che sufficienti. Credo che lo sarebbe stato anche un anno, perché un anno lì dentro deve essere un inferno. Credo che il carcere duro, accanto ai mafiosi del 41 bis sia follia. Credo che ora dovrebbe stare a casa con sua mamma, i suoi fratelli e suo figlio, anche perché ha una famiglia di persone incredibilmente perbene. E credo che gli vada data la possibilità di una redenzione, che non è quella cattolica del non fare più del male agli altri, ma quella del non fare più male alla sua vita. Perché è vero che Fabrizio non è un individuo pericoloso, ma lo è , e molto, per se stesso.

Photo Credits | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>