Chris Brown licenziato

di Valeria Douglas Commenta

Chi la fa l’aspetti. Dopo l’atto di violenza perpetuato nei confronti della sua fidanzata Rihanna, ora Chriss Brown vede giustamente chiudersi numerose porte in faccia. Il cantante è stato per esempio escluso dal cast di “Bone Deep”, il gangster movie diretto da John Lussenhop. A dare la notizia, in fondo attesa, è stata la rivista Rolling Stone.

Brown doveva essere il protagonista della pellicola ma ora, al suo posto, ci sarà T.I., tipino alquanto agitato e suo collega in tutti sensi visto che lo scorso anno è stato arrestato per possesso illegale di armi e, attualmente, sta ancora scontando la pena.


Ma precedentemente, a voltargli le spalle, c’era stata un’azienda che aveva ingaggiato il rapper per una campagna di una gomma da masticare. Addio anche a quella. Se a tutto ciò aggiungiamo anche le minnace di morte che gli giungono da ogni parte… la situazione è del tutto nera, come ha rivelato una fonte vicina al cantante:

Chris oramai è stato messo sotto accusa e molto probabilmente la via al carcere sembra spianata. Non solo ha perso definitivamente la sua carriera ma anche la ragazza e teme per la vita.

Qualcuno sussurra che il ragazzo, terribilmente pentito dell’accaduto, stia partecipando a degli incontri di terapia d’urto per poter controllare la sua aggressività. E Rihanna? Di lei non ci sono molte notizie. Sembra che la cantante, in questi giorni a Punta Mita, in Messico, con alcuni amici, non abbia ancora sporto una denuncia ufficiale contro il suo ex fidanzato. Come ha dichiarato un portavoce del distretto di polizia di Los Angeles:

Non abbiamo abbastanza prove e non c’è stata una denuncia ufficiale nel caso Chris Brown. Se lo stato riesce a raccogliere abbastanza prove, potremo procedere contro di lui con o senza la testimonianza di Rihanna. Questo non è a discrezione della vittima.

E la triste storia continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>