Eva Longoria, poco casalinga molto disperata

di Gioia Bò 5

Tuoni e fulmini a turbare il tranquillo menage quotidiano della Desperate Housewife più famosa del momento. Eva Longoria non sarà certo una casalinga, ma in questi giorni non possiamo certo giurare che non sia disperata.

A rovinare la pace familiare le rivelazioni di Alexandra Paressant, top model francese, già nota al grande pubblico per la relazione -finita- con il calciatore brasiliano Ronaldinho.
Parla a ruota libera la modella sul sito X17online, confessando di aver avuto una relazione di due mesi con il marito di Eva, il cestista Tony Parker. I due si sarebbero conosciuti proprio il giorno del matrimonio tra Tony e la modella, presentati da un amico comune, il calciatore francese Thierry Henry.

Da quel giorno (il 7/07/2007) avrebbero cominciato a scambiarsi telefonate ed sms, fino al 29 settembre, quando Tony si trovava a Parigi al Park Hyatt Hotel, dove si sarebbe consumato il tradimento.

Poi due mesi di fuoco, amore passionale e confidenze intime del campione di basket. In particolare Parker avrebbe rivelato all’amante che “Eva non vuole fare sesso in certe posizioni, non vuole fare l’amore davanti allo specchio e pensa che lo sperma provochi l’acne”.
Cominciamo a capire perché Tony cerchi consolazione tra le braccia altrui, anche se continua a smentire le dichiarazioni della modella francese: “Amo mia moglie. Lei è la cosa migliore che mi sia capitata nella vita e io non sono mai stato così felice”.

E cos’altro potrebbe dire dopo averle giurato amore eterno poco più di cinque mesi fa?
Coraggio Eva, in fondo lui ti ama. Non c’è motivo di essere disperata!

Commenti (5)

  1. Il singolare di housewives è housewife

  2. Grazie per l’informazione, chiedo scusa per l’ignoranza. Corretto!

  3. Sperando sempre che lei creda davvero che lui l’ami…a presto…spero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>