Carla Bruni ha partorito: è nata Dalia Sarkozy

di Elide Messineo Commenta

Dopo svariate settimane di ansia mediatica, Carla Bruni ha dato alla luce la piccola Dalia, la figlia del Presidente Sarkozy. Ed è guerra aperta tra la premiére dame e i paparazzi, che da più giorni assediano la clinica la Muette, dove da ieri era stato incrementato il numero di poliziotti, segnale chiaro di un parto imminente.

Contrariamente alle previsioni del suocero, è arrivata una femminuccia all’Eliseo, mamma Carla Bruni ha giurato che non esporrà mai la bambina ai fotografi, perché ritiene di aver fatto uno sbaglio enorme quando è successo con suo figlio Aurelien, che oggi ha 11 anni. Anche Sarkozy è già padre, di tre figli, Pier, Jean e Louis, finalmente è arrivata un’altra donna in famiglia, per lei è stato scelto il nome Dalia.

Inizialmente il parto di Carla Bruni era previsto per il 3 ottobre e da allora la stampa francese non si dà pace, Dalia ancor prima di nascere è diventata un vero e proprio fenomeno mediatico e la curiosità, ovviamente, ha contagiato anche gli italiani. Adesso mamma e papà dovranno darsi da fare per tutelare in tutti i modi la nuova arrivata, ma dopo quella che in sostanza è stata una dichiarazione di guerra da parte della Bruni, dovranno impegnarsi davvero per “combattere” gli spietati paparazzi.

Dalia Sarkozy è nata intorno alle 20, il Presidente Nicolas Sarkozy sperava di poter assistere alla nascita della figlia, ma un impegno con Angela Merkel in Germania lo ha trattenuto fino a sera. Adesso sembra anche che il nome e il sesso della bambina siano tutti da accertare, ma i dubbi sono pochi. Secondo le prime indiscrezioni un’infermiera avrebbe rivelato che era “nata la piccola Dalia” e che la bambina stava bene ad un reporter che poi avrebbe divulgato la notizia che a sua volta, tra social network e giornalisti, ha fatto il giro del mondo a gran velocità. Oggi sono tutti pronti a congratularsi con la coppia presidenziale, la prima a condividere un così lieto evento nella storia della Quinta Repubblica.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>