Brad Pitt: da sex symbol a sottodotato

di Gioia Bò Commenta

C’era un tempo in cui lei era la giovane promessa del cinema hollywoodiano, in continua ascesa verso un futuro costellato di successi, mentre lui era solo un belloccio, reso famoso da una scena piccante con Geena Davis. Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando Juliette Lewis e Brad Pitt si scambiavano i primi teneri baci!

Un amore nato sul set e continuato con un paio di film girati insieme, poi la rottura. Il motivo? Ormai il tenebroso Brad era stato notato dalle major e non aveva più bisogno dell’allora famosa compagna. 

Povera ingenua Juliette, sedotta e abbandonata da colui che l’aveva fatta sentire in paradiso. La delusione fu tale che la ex attrice fu costretta a un decennio di rehab, per poi uscirne solo grazie a Scientology, mentre il bel biondo, desiderio nemmeno tanto nascosto di tre quarti del genere femminile, cresceva in popolarità, diventando il sex symbol che tutti conosciamo.

A distanza di 15 anni arriva puntuale la vendetta della Lewis. E che vendetta!
“Mi chiedete com’è Brad Pitt da quel punto di vista? Beh, diciamo che non è un grande affare… Mi capite?” avrebbe detto, scoppiando poi in una fragorosa risata e travolgendo a terra un tavolo pieno di bicchieri.

Mazzata enorme per l’immaginazione di generazioni di donne che sognavano di ritrovarselo tra le lenzuola e ne facevano l’interprete principale dei propri sogni erotici. L’unica ad apprezzare la rivelazione sarà probabilmente Jennifer Aniston, ex inviperita di Pitt.
Ma cosa ne penserà la sua attuale compagna Angelina Jolie? Maliziosamente la immaginiamo, righello alla mano, intenta nella misurazione… ma forse stiamo esagerando.
Dai Brad, non te la prendere, del resto non è la misura che conta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>