Will Smith tra Natale, politica e sesso

di Valeria Douglas Commenta

Una bella spiaggia, magari della Giamaica, per trascorrere il Natale. Sarebbe stato questo il desiderio di Will Smith, ma a infrangere i suoi sogni ci ha pensato la moglie, Jada Pinkett Smith, che per la sua famiglia composta anche da due figli – Jaden di nove anni e Willow di sette – ha scelto la montagna.

E così Will ha dovuto capitolare. Un vero peccato per la star 39enne che, in quest’ultimo anno, ha visto rafforzare il suo successo. Amatissimo negli States e non solo, pochi giorni fa è entrato a far parte dell’elite le cui impronte sono impresse nel cemento della Hall of Fame, davanti al Teatro Cinese di Hollywood.

A ciò, hanno fatto seguito una serie di dichiarazioni, come quella di voler diventare un giorno presidente degli Stati Uniti. «Ho sempre sognato di diventare il primo presidente nero degli Stati Uniti». Un desiderio che il democratico Barack Obama, nelle presidenziali del prossimo anno, potrebbe rubargli.

E poi, il sesso, punto fisso nella vita di Will. «Durante l’adolescenza mi sono abbandonato ai piaceri del sesso, così tanto da allontanare gli altri vizi come la droga o l’alcol».
Will, tra l’altro, ha sempre dichiarato di essere molto fiero delle sue prestazioni sessuali, tanto da pensare di meritare un premio anche in questo campo.

Vedi mai che gli Oscar dovessero passare in secondo piano…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>