Cristina Donadoni: non crocifiggete il mio Roberto!

 
Gioia Bò
29 giugno 2008
2 commenti
donadoni cristina Cristina Donadoni: non crocifiggete il mio Roberto!

Con l’uscita di scena degli azzurri da Euro 2008, si conclude l’avventura di Roberto Donadoni alla guida della nazionale italiana. Colpa sua se l’Italia ha fallito? No, o almeno non solo, ma nel calcio bisogna sempre trovare un capro espiatorio e l’allenatore in genere è il primo a pagare.

E Roberto abbassa la testa e paga, ma tra milioni di critiche, spunta una voce che lo difende a spada tratta e lo assolve da qualunque peccato. E’ la voce tenera della moglie Cristina, che si sfoga sulle pagine di Oggi:

Adesso non crocifiggetelo: ha dato tutto. Non merita la gogna. Sono fiera di
lui!


Lo difende, lo ha sempre fatto, sin da quando neppure lo conosceva e lo vedeva in tv. Capitò che una volta Roberto si ritrovò a sbagliare un rigore in una finale: tutti contro quel ragazzotto riccioluto e timido. Tutti tranne lei. Un anno dopo, l’incontro “dal vivo”, la conoscenza, il corteggiamento, la lunga relazione (12 anni) e poi il matrimonio, cinque anni fa.

Una storia che è passata attraverso momenti felici, come quando lui giocava negli States, ma che ha anche messo a dura prova la loro unione:

Roberto giocava a Gedda in Arabia Saudita. Arrivo all’aereoporto e mi infilano l’abaya (una tunica nera). Esco per strada e mi impongono il chador. Andiamo al ristorante e ci dividono: io con le donne, lui con gli uomini. Sono scappata!

Una situazione che poteva compromettere il rapporto tra i due, ma Roberto ha resistito due mesi appena alla lontananza. Poi ha salutato tutti ed è tornato da Cristina.

Un coppia quasi perfetta, come dice lei, che per raggiungere la piena felicità ha bisogno di un altro piccolo dettaglio:

Vogliamo un figlio. Roberto ne ha già uno: si chiama Andrea, ha venti anni e studia giurisprudenza. Vorremmo dargli un fratellino. Chissà che le vacanze non ci aiutino a relizzare il nostro sogno.

Già, tanto ormai, senza Nazionale, di tempo libero ce n’è anche troppo… Auguri!

Articoli Correlati
Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1GIOVANNI

    complimenti alla sig,ra ma quando lei corteggiava roberto quanti anni aveva il figlio? (non è molto corretta!!!)
    inoltre il caro roberto le sue avventure fuori dal matrimonio le ha ancora.
    Chi è un Signore?
    Chi è una signora?
    NESSUNO DEI DUE

    14 lug 2008, 5:49 pm Rispondi|Quota
  • #2Unno

    Questa ha le corna come quelle di un alce!

    20 giu 2013, 12:45 pm Rispondi|Quota