Antonio Brosio su Valeria Marini: “Mi sono sentito usato”

di Elide Messineo Commenta

Quella tra Valeria Marini e Antonio Brosio è stata una storia breve ma intensa: i due si sono messi insieme subito dopo la fine del brevissimo matrimonio tra la Marini e Giovanni Cottone ma le cose non si sono chiuse bene.

marini

Valeria Marini adesso ha un nuovo amore ed è più serena e nell’ultima intervista rilasciata ha cercato di parlare il meno possibile di Antonio Brosio, lasciando intendere che non era la persona che aveva immaginato e soprattutto che le cose fossero andate male, di essere stata usata per motivi di visibilità. Adesso è lo stesso Brosio a dire la sua, intervistato dal settimanale Diva e Donna non ha voluto raccontare troppi dettagli ma ha detto di non aver usato nessuno:

Se prendete vecchie storie dove al posto mio come protagonista c’era un altro compagno, cambia soggetto, ma non cambia il tenore delle dichiarazioni e delle accuse di Valeria. Insomma, è una vecchia storia. Rimango un po’ sconcertato quando leggo che lei non vorrebbe più farsi usare. Forse le persone dimenticano il loro passato e da dove sono nate le loro fortune. Dovrei sentirmi usato io, visto che tra l’altro non uscivo da un matrimonio andato male! E per cosa l’avrei usata? Mi viene da ridere. Mi ha dato del falso. Vengo da un mondo professionale fatto di affari, immobili, dove la base per emergere è la professionalità e la serietà. Ho conosciuto il mondo a cui appartiene Valeria stando quasi due anni con lei e di una cosa sono certo: voglio essere solo una persona normale che vive del suo lavoro. Se mi posso togliere delle soddisfazioni è per i miei sacrifici, non grazie al fatto di essere stato fidanzato con Valeria Marini.

Antonio Brosio ha parlato anche di continui sbalzi d’umore di una situazione che per lui si era ormai fatta insostenibile.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>