Condannato a 60 anni di prigione l’hacker che ha reso pubbliche le foto senza veli di Scarlett Johansson

di Benedetta Guerra Commenta

L’uomo della Florida accusato di hackeraggio nei confronti delle stelle del cinema come Scarlett Johansson e Mila Kunis è stato condannato a 60 anni di carcere dopo aver accettato di dichiararsi colpevole per le imputazioni.

Christopher Chaney, 35 anni, è stato arrestato nel mese di ottobre con l’accusa di aver commesso 25 furti di identità.

Egli ha negato da subito negato le accuse dichiarandosi non colpevole, ma i nuovi documenti depositati in tribunale vedono l’hacker Chaney confessare nove crimini sui 25 attribuitogli, compreso l’accesso non autorizzato a un computer e intercettazioni per i reati commessi tra novembre 2010 e il giorno del suo arresto.

L’attrice Johansson è stata vittima di Chaney, il quale qualche mese fa aveva lasciato nel web le foto di nudo destinate dall’attrice a quello che allora era suo marito, ossia Ryan Reynolds rubato, e lei ha recentemente ammesso che l’incidente l’aveva resa “incredibilmente paranoica”, tanto che cominciò a sospettare di un caro amico.
Tutto è bene quel che finisce bene!

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>