Buffon – Seredova, le foto del matrimonio

di Gioia Bò Commenta

Finalmente sposi! E’ proprio il caso di dirlo di fronte alla coppia Gigi BuffonAlena Seredova, conviventi da sei anni e due figli a carico prima del grande passo.

E c’era pure che il rischio che le nozze venissero ulteriormente ritardate, visto che i dipendenti dei trasporti pubblici di Praga hanno deciso di incrociare le braccia proprio nella giornata di ieri, quando il portiere della Juventus e la bella modella dovevano presentarsi davanti all’altare.

Alla fine tutto si è risolto per il meglio, anche se i promessi sposi hanno dovuto cambiare chiesa all’ultimo momento, rinunciando alla Cattedrale di San Vito per puntare sulla chiesa dei Santi Pietro e Paolo in quel di Vyseharad.

Abito bianco per lei, con lungo velo a coprire i capelli, e smoking nero per lui, con tanto di camicia bianca e colletto inamidato. Ad attenderli davanti alla chiesa c’era una piccola folla di tifosi, curiosi e paparazzi, pronti ad immortalare il momento tanto solenne. I due sposini sono arrivati a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro, con naturalmente i due figlioletti a fare da scorta in passeggino.

Qualche momento di tensione si è avuto poco prima dell’inizio della cerimonia, quando Alena si è ritrovata a dover “scavalcare” la folla per raggiungere la chiesa. Poi tutto nella norma, a parte la lingua della cerimonia (metà in italiano e metà in ceco) e la musica scelta per accompagnare l’evento, She’s the One di Robbie Williams.

Dopo il fatidico sì, è arrivato il momento del lancio del riso, della liberazione delle colombe bianche e delle fotografie di rito davanti alla chiesa, a testimonianza dell’unione avvenuta. Ed alla fine tutti al Kempiski, il lussuoso hotel di Praga scelto come location del ricevimento per gli ospiti. Insomma, una bella sfacchinata, ma alla fine Gigi Buffon ed Alena Seredova sono diventati marito e moglie. A voi le immagini più belle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>