Le mutande della regina Elisabetta vanno all’asta

di Valeria Douglas Commenta

Altro che sexy lingerie. Le mutande della regina Elisabetta arrivano a esser battute all’asta (e qualcuno potrebbe far follie per loro). Mutandoni con l’orlo di pizzo e lo stemma della famiglia reale, possedute per oltre quarant’anni da un famoso playboy di Miami, Joseph de Bicske Dobronyi, conosciuto anche come il barone Sepy e deceduto lo scorso giugno.

Qual è la storia? Leggete: il playboy sarebbe entrato in possesso dell’indumento molto intimo di sua maestà da un amico che – guarda caso – lo aveva trovato su un volo privato nel 1968 sul quale era presente anche la regina.

Dunque, perché non mandarle all’asta? Tanto più che la casa che si è offerta per la vendita è la stessa che nel 2008 offrì lo stesso capo di linggerie della regina Vittoria. Insomma, il lupo perde il pelo… e forse pure le mutande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>