Patrick Dempsey: non sono uno sciupafemmine!

di Gioia Bò Commenta

L’uomo più sexy della tv: così è stato definito Patrick Dempsey, il dottor Stranamore di Grey’s Anatomy, seduttore impenitente del piccolo schermo.

Lui ci scherza su ed è pronto a giurare che nella vita privata è molto diverso dal personaggio televisivo: sposato da nove anni, padre di tre figli e amante della tranquilla vita familiare:

Da quando ho incontrato mia moglie la mia vita è cambiata. Credo che non ci sia niente di meglio di vivere con una persona che ti tiene ancorato alla realtà, coi piedi per terra.


Intanto però deve il successo al ruolo del bel dottore sciupafemmine, impegnato nella difficile arte della seduzione, con quello sguardo fulminante che difficilmente lascia scampo alla gonnella di passaggio.

Un ruolo il suo dal quale è difficile uscire perché qualunque cosa deciderà di fare terminata la serie tv, si ritroverà cucito addosso il nome del suo personaggio. Ma Patrick sembra non preoccuparsi dell’eventualità e, nonostante sia molto ricercato da produttori e registi, che lo vogliono come interprete di lungometraggi, assicura che onorerà il contratto con la produzione della serie tv fino alla scadenza.

Insomma non ci ritroveremo di fronte ad un nuovo George Clooney, reso famoso dalla ER e poi volato via improvvisamente verso produzioni più remunerative, per la delusione dei fan che avrebbero voluto vederlo indossare ancora i panni del medico in prima linea.

Dempsey invece sa di dovere la sua fama al dottor Shepherd ed è per questo che continuerà a far strage di cuori in corsia. Intanto però Hollywwod chiama e le occasioni vanno colte al volo. Perché lasciarsele sfuggire?

E allora via a periodi di superlavoro, senza sosta, per tenere il piede in due scarpe e tentare di farsi conoscere anche al pubblico del grande schermo. Proprio in questi giorni è a Roma per promuovere il suo ultimo film, Un amore di testimone per la regia di Paul Weiland. Ancora un ruolo romantico per il bel Patrick che non ha paura di restare imprigionato in uno scomodo stereotipo ed assicura che nelle prossime pellicole cercherà di fare dell’altro.

Chissà se sarà credibile o meno. Per ora godiamocelo così, romantico, sciupafemmine o latin lover, come preferite. Ma non provate a farglielo notare, perché come risposta avrete solo una sonora risata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>