Mariah Carey: 150.000 dollari in ritocchi, altro che dieta!

di Gioia Bò 1

Il segreto per un’eterna giovinezza? Chiedete a Mariah Carey e vi sentirete rispondere che un giusto equilibrio a tavola ed una sana attività fisica aiutano a mantenere il corpo in forma, impedendo al tempo di fare il suo normale corso. Ed il bisturi? Mai e poi mai!

E noi poveri allocchi a credere alla storiella della dieta monocolore, tanto di moda tra le star hollywoodiane che scelgono una sola tinta da mettere nel piatto: il verde, l’arancio (l’ex di Angelina Jolie, Billy Bob Thornton era un fanatico di zucche, carote e arance) o il viola, come Mariah appunto che, a suo dire, si abbuffava di melanzane, uva, mirtilli e barbabietole, per avere un fisico perfetto.

Possibile? Sembra di si, visto che in pochi mesi l’avevamo vista perdere tutti i chili messi su dopo la fine della relazione con Luis Miguel, che l’aveva portata sulla strada della depressione e della bulimia, facendo aumentare a dismisura le sue forme. E invece…


E invece ecco qui la solita lingua lunga che fa scoprire una verità celata gelosamente dalla cantante, che certo non poteva aspettarsi che qualcuno cantasse.

Stavolta non si tratta di indiscrezioni anonime o di voci di corridoio, ma le rivelazioni vengono direttamente da chi le ha messo “le mani addosso”, ritoccandola più di una volta, il chirugo plastico, dottor Tony Youn.

Negli ultimi anni la Carey ha speso tra i 10.000 ed i 15.000 dollari per la rinoplastica, 7.000 per liposuzione delle anche e altrettanti per il giro vita e l’addome e infine 8.000 per nuovi seni.

Solo? No, tra un intervento e l’altro ha speso qualcosa come 150.000 dollari: alla faccia di un fisico tutto naturale! E noi ancora qui a credere alla favola del viola e dell’arancio! Altro che diete!

Commenti (1)

  1. I colori ,così belli !!! Ma senza virtù e senza colpe , in questi casi …ciao Gio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>