Michael Jackson, 35 milioni di dollari per coprire gli abusi sessuali

di Valeria Douglas 2

Michael-JacksonScoppia un nuovo caso – l’ennesimo – su Michael Jackson. Ii cantante. morto quattro anni fa per intossicazione da Propofol, avrebbe speso oltre 35 milioni di dollari per mettere a tacere 24 ragazzini sui quali aveva compiuto molestie sessuali per ben 15 anni a Neverland, la sua magnifica tenuta.

A dirlo, i file nelle mani dell’Fbi che elencano i nomi di 17 ragazzini, incluso un ragazzo europeo e i figli di uno sceneggiatore. Alla famiglia di un  attore cinematografico, ad esempio, vennero dati circa 596.300 dollari per non rendere nota la vicenda, mentre una una cameriera di Neverland si sarebbe accontentata di 2 milioni dollari.

Secondo i documenti, Jackson amava restare in compagnia dei bambini, guardare film pornografici con loro e toccarli nelle parti intime. E la famiglia del Re del Pop? Per adesso, ovviamente, arrivano le prime smentite….

Photo Credits | Getty Images

Commenti (2)

  1. I ‘files dell’FBI’ non sono file dell’FBI. Sono trascrizioni di interviste compilate da un giornalista di tabloid che ha pagato le sue fonti – tra cui una che si è rivelata non esistente. Sono state acquisite da un investigatore privato che lavorava per il team di difesa di Jackson. Un decennio più tardi questo investigatore è stato perseguito per intercettazioni illegali. L’FBI ha sequestrato tutti i suoi file, di cui queste interviste tabloid formavano una minuscola parte
    gli investigatori sapevano e hanno studiato questi nastri come parte della loro indagine su Jackson nel 2003/4, in cui sono stati assistiti dall’FBI. Nonostante tutte le loro risorse, né la polizia californiana né l’FBI sono mai stati in grado di individuare alcuna prova che qualsiasi bambino oltre a Jordan Chandler o Jason Francia, sia mai stato oggetto di un accordo transattivo.
    QUINDI BASTA PUBLICARE NOTIZIE FALSE !!!DOVRESTE CONTROLLARE LA STORIA.,ALMENO PROVARE A INDAGARNE LA VERIDICITA’ Il VERO GIORNALISTA DOVREBBE FARLO PRIMA DI PUBBLICARE
    una raccolta di accuse storpiate e sbagliate che non sono né ‘nuove’, né ‘esclusive’ , nonostante le ripetute affermazioni. Infatti, i documenti non sono affatto ‘files dell’FBI’. Questa è senza mezzi termini una menzogna. Inoltre le accuse sono state tutte di dominio pubblico per molto tempo, alcune già screditate due decenni fa.
    BASTA!!!!!MA SERVE A QUESTO I GIORNALISTI DIVULGARE QUALSIASI COSA PUR DI FARE NOTIZIA!!!!!!!! MA CHE CATEGORIA SONO I GIORNALISTI SE NON HANNO UN MINIMO D’ ONORE NEL RISPETTARE LA VERITà .
    IVANA

  2. Michael Jackson ancora vittima di notizie false inventate dai tabloid inglesi

    Un tabloid Londinese ha pubblicato una notizia secondo la quale “documenti segreti dell’ FBI” rivelano che Michael Jackson pagò millioni di dollari per fare tacere dozzine di ragazzi che avrebbe molestato.

    Un sito può ottenere picchi di visite, che si traducono in elevati guadagni sulle pubblicità, con un titolo sensazionale.

    Ma i giornalisti seri e tutti coloro che hanno seguito bene e da vicino le controversie e le dispute legali che circondarono la vita del Re del Pop hanno trovato dubbie e discutibili le dichiarazioni del Sunday People.

    ‘Notizie da tabloid RICICLATE’
    “Niente di tutto questo è nuovo — zero — e non c’è mai stato alcun coinvolgimento dell’ FBI,” ha detto il reporter della CNN Drew Griffin. “Sembra tutta spazzatura da tabloid di 20 anni fa, riciclata e riscaldata.”

    Griffin vide e fece un articolo sullo stesso materiale più di 10 anni fa, come inviato speciale a L.A.

    “Il morale della favola di questa storia non c’entra con l’FBI,” ha dichiarato Tom Mesereau, l’avvocato che ha difeso con successo Jackson durante il processo per molestie del 2005 (nel quale MJ fu scagionato da tutti i numerosi capi d’accusa). “L’ FBI fece delle indagini che furono chiuse per non sussistenza dei fatti. Sembra tutto un mucchio di storie senza senso.”

    Persino la “giornalista” Diane Dimond, famosa per essere una delle persone tra i media più accanite contro Jackson, ha attaccato l’articolo del Sunday People.

    “E’ ovvio che il giornale ha preso questa storia di 20 anni fa ed ha aggiunto numeri per farla sembrare nuova,” ha detto la Dimond. “Il fatto è che non esistono prove di questi presunti pagamenti per tacitare le accuse.”

    Il seguente video su Youtube – video di qualche tempo fa – racconta la vera storia dell’indagine FBI.

    http://www.youtube.com/watch?v=VuMqY5reY8c

    ARTICOLO CONTENENTE SOLO FALSITA’.
    I FILE SEGRETI DELL’ FBI SONO SOLO PROVE DELL’INNOCENZA DI MICHAEL JACKSON E SONO STATI GIA’ AL CENTRO DEL PROCESSO DEL 2005 IN CUI MICHAEL JACKSON E’ STATO ASSOLTO!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>