Vasco Rossi: è stata dura uscire dalla droga

di Gioia Bò 6

E’ uno dei cantanti italiani più amati, sulla cresta dell’onda da almeno una trentina di anni, eppure ancora idolo di vecchie e nuove generazioni. Vasco Rossi non smette mai di stupire, nonostante la carta d’identità stia per presentargli la primavera numero 57. Ma in realtà chi è Vasco Rossi?

E’ un artista, un musicista che ha imparato a suonare uno strumento, la chitarra, che scrive canzoni e le canta. Le canta per necessità perché se le avesse scritte, gli altri non le avrebbero cantate.

Questa la sua autodefinizione di fronte alle telecamere di La storia siamo noi, in onda questa sera su Rai2. Un’intervista senza veli per il rocker italiano, che non si nasconde dietro ad un dito ed accetta di parlare anche del suo rapporto con le droghe.

Ho fatto un periodo negli anni Ottanta di anfetamina, cocaina, di tutto. Ne sono uscito, ci ho messo un bel po’. E’ stata durissima, perché uscire dalla dipendenza, soprattutto dell’anfetamina, è terribile.

Beh, diciamo che qualche sospetto al riguardo lo avevamo avuto e, a voler essere del tutto sinceri, resta qualche dubbio sulla sua totale “pulizia” attuale. Ma se lui dice di essere fuori da certi giri, non possiamo far altro che fidarci, no?

A sentir lui, l’unica droga di cui ha bisogno in questo momento è il suo pubblico e l’adrenalina del palco. Ammette che dopo un concerto non riesce proprio a sentirsi una persona normale:

Un po’ di delirio di onnipotenza c’è. Quando io canto una canzone sul palco non è che la canto o la interpreto, io la vivo. A quel punto lì sento che arriva questa emozione perché poi mi ritorna, come un’ondata enorme, ed è lì che poi alla fine viene il delirio di onnipotenza. Infatti dopo, la notte, continuo di tutto, non dico quello che faccio perché è meglio che non lo diciamo in tv, però poi mi pento a volte di quello che ho fatto nel momento del delirio di onnipotenza.

La domanda è: se non si sconvolge con l’uso di droghe, che cosa mai farà di tanto grave da pentirsene subito dopo?

Commenti (6)

  1. io penso che vasco rossi è un

  2. io penso che vasco rossi è un GRANDEEEEEEEEEEEEEEE.
    non me ne frega un c…o se, se droga.
    e poi alle persone o gente non gle ne deve fregare se se droga

  3. @ laura:grande vasco hai love you

  4. Lo amiamo (quasi) tutti. Il concetto è chiaro Laura. 😀 Torna a trovarci quando vuoi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>