Nereida Gallardo si spoglia e parla di Ronaldo

di Gioia Bò 1

nereida-gallardoGiusto un anno fa di questi tempi se la spassava su un’esclusiva spiaggia della Sardegna accanto all’uomo dei sogni, oggetto del desiderio di milioni di ragazzine (e non solo) di ogni latitudine.

Ma poi il bel Cristiano Ronaldo ha deciso di lasciarla e la povera Nereida Gallardo è tornata un po’ nell’ombra, per poi materializzarsi sulla scena ogni volta che c’era da lanciar frecciate verso il suo ex.

E allora rieccola, più in forma che mai, chiamata a commentare il passaggio dell’asso portoghese dal Manchester United al Real Madrid.

Commentare per modo di dire, visto che quelli della rivista Interviù hanno pensato bene di farla posare con la maglia della nuova squadra di Cristiano. Anzi, senza: completamente nuda e adagiata sulla camiseta blanca, quasi a voler far arrivare un messaggio del tipo “guarda cosa ti sei perso!”.

E non è tutto, perché l’avvenente modella coglie l’occasione anche per svelare alcuni dettagli sulla relazione con il calciatore più pagato del mondo:

Siamo stati insieme per otto mesi. Per cinque giorni alla settimana stavo a Manchester, gli altri due a Palma con la mia famiglia. Ho anche lasciato il mio lavoro perché lui me l’ha chiesto.

Otto mesi di passione, durante i quali la Gallardo ha potuto verificare da vicino la natura di mammone del suo fidanzato:

Cristiano mi diceva che sua madre e sua sorella erano contro di me e che aveva bisogno di tempo per farle ragionare.

Povero cucciolo, ha ancora bisogno dell’approvazione della mamma… Tra le lenzuola, invece, era molto più temerario, stando al racconto della caliente mora:

Abbiamo anche parlato di avere dei figli, ma ero io che lo costringevo a prendere precauzioni perché non volevo rimanere incinta.

E hai fatto male, cara Nereida, la mamma non ti ha spiegato come si fa a incastrare un uomo? L’ultima battuta è riservata a Paris Hilton, che qualche giorno fa si è data parecchio da fare per conquistare il portoghese:

Paris Hilton? E’ solo una ragazza in più, una delle tante che sono passate per la sua camera da letto.

Esattamente come lei!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>