Raz Degan: addio Paola, ora c’è Kasia

di Valeria Douglas 24

E alla fine tradimento fu. Sembravano una coppia indistruttibile Raz Degan e Paola Barale. Un rapporto che andava avanti da sei anni, supportato anche da tante passioni in comune che avevano portato i due a stare sempre insieme, giorno e notte, e a collaborare professionalmente con avventurosi reportage video e servizi fotografici in giro per il mondo.

Infatti Paola recentemente dichiarava:

Io e Raz facciamo base a Milano, ma abbiamo un trullo in Puglia e appena possibile andiamo a Bali. La nostra è una vita vagabonda: un tempo mi faceva paura, oggi non potrei farne a meno.

Poi ecco il fulmine a ciel sereno: a sorpresa, si fa strada il terzo incomodo sotto le spoglie dell’attrice Kasia Smutniak. Affascinante, terribilmente sola e in cerca di consolazione dopo la rottura sofferta con il collega Pietro Taricone. E cosa accade in questi casi? Ve lo diciamo noi.


Accade che tra l’attrice e il bel Raz scatta la passione, qualcosa di incontrollabile. Galeotto il set di “Barbarossa” che i due hanno girato nei mesi scorsi.

Il settimanale “Chi” li ha così beccati nella dimora che Raz aveva ristrutturato con la sua bella Paola a due passi da Cisternino, in Salento. Una vera e propria fuga d’amore. La neo coppia, incurante della presenza dei fotografi, si è lasciata andare a ore di passione in piscina: coccole, tenerezze e baci da film.

Con loro – ovviamente a debita distanza dalle scene hot – anche la piccola Sophie di quasi 4 anni, la bimba che Kasia ha avuto da Taricone. Insomma, un quadretto familiare che stupisce e non poco.

E Paola cosa fa? Ammette serafica sul suo blog che il rapporto con Degan era finito già da mesi.

Io e Raz di comune accordo a maggio decidiamo di lasciarci, nonostante il grande legame, ma quando un rapporto che ti ha spostato i limiti arriva al suo inevitabile capolinea, è giusto che non venga logorato da falsi sentimenti. Ho evitato di parlarne, perchè una separazione, se pure condivisa, è pur sempre un dolore. Non pensatemi triste: io e Raz siamo comunque vicini, ma in un modo diverso. Nulla si distrugge, tutto si trasforma.

Sarà… però lui, che Raz di uomo!

Commenti (24)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>