Russell Crowe è morto, anzi no

di Gioia Bò 1

La triste notizia ha fatto il giro del mondo in poche ore, partita dagli States ed arrivata fino all’antro più nascosto del pianeta: Rossell Crowe è morto!

Possibile? Se lo sono chiesti in molti sin dalla mattinata di ieri, quando qualcuno ha rivelato che l’attore de Il Gladiatore è caduto da un’altezza di 50 metri, mentre si apprestava a girare una scena del suo prossimo film sui monti dell’Austria.

Ma non si preoccupino i suoi innumerevoli ammiratori, perché Russell ha già dato segni di vita, postando una secca smentita dalle pagine di Twitter.

Chi può aver inventato una simile bufala? Forse non lo sapremo mai, ma di certo il Premio Oscar del 2001 non è il primo a cadere nella rete delle “false morti vip”. Basti ricordare il falso decesso Paris Hilton o quello di Britney Spears o – senza andare troppo lontano – quello di Lino Banfi di qualche mese fa, quelli di Morandi e Sofia Loren o il suicidio di Monica Vitti.

Ma con tutti i pettegolezzi da scrivere sulle star, c’è proprio bisogno di celebrare falsi funerali?

Commenti (1)

  1. Non hai citato la falsa morte di Michael Jackson. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>