Cher non canterà alle Olimpiadi in Russia a causa della legge anti-gay

di Elide Messineo Commenta

cher

La legge anti-gay in Russia ha destato molto scalpore e ha portato molte star a decidere di non andare nel Paese in segno di protesta. Tra queste c’è Cher, che ha rifiutato di esibirsi alle Olimpiadi.

L’artista non ha voluto rivelare chi ha richiesto la sua presenza alle Olimpiadi in Russia, ma ha preferito declinare l’invito proprio in segno di protesta a causa dell’assurda legge anti-gay voluta da Putin:

Non posso fare il suo nome ma un mio amico, che laggiù è un grande oligarca, mi ha chiesto se volevo essere ambasciatrice delle Olimpiadi e aprire lo show. Ho detto di no. Non capisco perché tutto questo odio verso i gay sia appena esploso laggiù. Non credo che il popolo russo senta le stesse cose decise dal governo.

Cher è colpita personalmente dalla questione, infatti ha una figlia, Chastity Bono, che ha deciso di cambiare sesso e che oggi è conosciuta come Chaz Bono.

In questi giorni invece è stata Lady Gaga ad accettare un invito molto particolare da un magnate russo: Roman Abramovich l’ha invitata al suo Capodanno, ha richiesto una sua esibizione per due milioni di euro e a quel punto la popstar, da sempre schieratissima a favore delle coppie omosessuali, si è dimenticata della grande amicizia che lega Abramovich a Putin ed ha detto sì!

Photo Credits | Getty Images

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>